La pancia dopo il parto: perché cambia e come tonificarla


La pancia dopo il parto: perché cambia e come tonificarla

Perché sembro ancora incinta?

Potresti essere molto sorpresa di vedere come è rimasta la tua pancia dopo il parto. Il tuo bambino è già nato, ma proprio attorno all'ombelico trovi un enorme palloncino, arrotondato e flaccido, che ti fa sembrare incinta di sei mesi.

Molte donne hanno anche una linea verticale scura lungo l'addome (chiamata linea nigra) e un groviglio di smagliature, che in realtà sono piccole cicatrici prodotte da un intenso stiramento della pelle. Coloro che hanno avuto un taglio cesareo devono anche occuparsi di cicatrici chirurgiche.

Il tuo corpo, e in particolare l'addome, impiegherà tempo per riprendersi completamente dalla gravidanza. Immagina che il tuo addome sia come un palloncino, che si gonfia lentamente man mano che il tuo bambino cresce. La nascita del bambino non fa scoppiare il palloncino ma lo fa iniziare lentamente a perdere aria. Ma non preoccuparti: anche se il processo è lento, a poco a poco noterai i cambiamenti.

La pancia dopo il parto: perché cambia e come tonificarla

La modella Ashley Graham dopo il parto

 

Dal momento in cui nasce il tuo bambino, i cambiamenti ormonali fanno contrarre il tuo utero a poco a poco fino a raggiungere lo stato precedente alla gravidanza. Occorrono circa quattro settimane affinché il tuo utero ritorni alle sue dimensioni normali.

Inoltre, tutte le cellule del tuo corpo che si sono gonfiate durante la gravidanza inizieranno a rilasciare liquidi in eccesso. Lo eliminerai sotto forma di urina, secrezioni vaginali e sudore.

E il grasso in più che hai accumulato per nutrire il bambino inizierà a bruciare (specialmente se stai allattando e facendo esercizio). Ma ci vorranno alcune settimane prima di vedere i risultati.

Tuttavia, le smagliature e la linea nigra dureranno più a lungo. Le smagliature generalmente diventano notevolmente meno evidenti nei sei-12 mesi dopo il parto. Perdono la pigmentazione e di solito diventano più chiari della pelle circostante (il colore cambierà a seconda del colore della tua pelle), ma la consistenza delle smagliature rimane la stessa.

Il colore scuro della linea nigra svanirà gradualmente nel corso di un anno, anche se potrebbe non scomparire completamente.

Quanto tempo impiegherà la mia pancia per tornare alle dimensioni normali?

 

Scopri qui la guaina contenitiva post parto più esclusiva

guaina-contenitiva-post-parto
Abbiamo tutti sentito storie di neo mamme le cui pance si rassodano e si sgonfiano subito dopo il parto. Sebbene sia vero che ciò si verifica, è molto raro. La maggior parte delle donne impiega mesi per sbarazzarsi della pancia post parto e in alcuni casi non riesce mai a perderla completamente.
La pazienza è la chiave. Ci sono voluti nove mesi perché il tuo addome si allungasse per accogliere il tuo bambino durante la gravidanza, quindi sembra ragionevole che abbia bisogno di tutto quel tempo, o anche di più, per ritrovare la fermezza.
La velocità e il livello di questa transizione dipenderanno in gran parte dalle normali dimensioni del tuo corpo, da quanto peso hai guadagnato durante la gravidanza, da quanto sei attiva e dai tuoi geni.
Le donne che hanno guadagnato meno di 13 chili e si sono esercitate regolarmente durante la gravidanza, così come quelle che allattano e quelle che hanno avuto un solo figlio, hanno maggiori probabilità di perdere peso rapidamente.
Se non stai allattando al seno, dovrai stare più attenta all'alimentazione per perdere i chili della gravidanza. Hai bisogno di meno calorie ora che non sei incinta.

Cosa posso fare per migliorare l'aspetto della mia pancia?

 

Scopri qui la guaina contenitiva postparto a mutanda

guaina-contenitiva-postparto-a-mutanda
L'allattamento al seno aiuta, soprattutto nei primi mesi dopo la nascita. Le donne che allattano bruciano calorie extra per produrre latte, motivo per cui di solito perdono peso in gravidanza più rapidamente rispetto alle madri che non allattano.
L'allattamento al seno produce anche contrazioni che aiutano a rimpicciolire l'utero, rendendo l'allattamento al seno un esercizio per tutto il corpo. Ma molte mamme che allattano dicono di avere difficoltà a perdere gli ultimi 2-4 chili e mezzo (circa 5-10 libbre).
Alcuni specialisti sostengono che il corpo trattiene queste scorte extra di grasso per favorire la produzione di latte. La scienza non ha ancora risolto definitivamente questa questione.
Anche l'esercizio fisico aiuta. Che si tratti di una passeggiata intorno all'isolato in cui vivi o di una lezione di yoga postpartum. L'attività fisica tonifica i muscoli dello stomaco e brucia calorie. Un regime di esercizio rigoroso che include una sessione di aerobica e movimenti incentrati sull'addome può fare miracoli.
Ma prima di iniziare una routine di esercizi, devi assicurarti che il tuo corpo sia preparato.
La pancia dopo il parto: perché cambia e come tonificarla
La cantante Ketty Perry dopo il parto

In alcuni casi è necessario uno sforzo maggiore per rimuovere la pancia della gravidanza. Alcune donne sperimentano una separazione dei muscoli che coprono la superficie dell'addome, una condizione nota come diastasi  dei retti addominale. La probabilità che accada a te è maggiore se hai avuto più di una gravidanza.

La diastasi addominale è indolore e spesso l'unico sintomo all'inizio della gravidanza è l'eccesso di pelle e tessuti molli davanti alla parete addominale. Negli ultimi mesi di gravidanza, la parte superiore dell'utero può sporgere leggermente e formare un rigonfiamento sulla parete addominale.

Il tuo medico o l'ostetrica determineranno se hai questa separazione dei muscoli e potrebbero consigliarti degli esercizi che puoi fare dopo la nascita del tuo bambino.

 

È salutare fare a dieta subito dopo il parto?

La pancia dopo il parto: perché cambia e come tonificarla
Se hai guadagnato molto peso durante la gravidanza, perdere qualche chilo può aiutarti a ridurre l'addome. Una dieta ipocalorica può aiutare, ma dare alla natura e all'attività fisica il tempo per fare il primo sforzo.
Attendi almeno sei settimane (preferibilmente diversi mesi) prima di ridurre le calorie, soprattutto se stai allattando. Fare la dieta subito dopo il parto potrebbe diminuire la produzione di latte e renderti più stanca.
Le donne hanno bisogno tra 1.600 e 2.400 calorie al giorno per mantenere un peso sano. Per perdere circa mezzo chilo (circa una libbra) a settimana, taglia 500 calorie al giorno, mangiando meno o incorporando più attività fisica nella tua routine. Perdere più di mezzo chilo a settimana potrebbe farti sentire meno energica e di cattivo umore.
Non seguire una dieta rigorosa. Una perdita di peso troppo rapida influirà sulla capacità di allattare. Le diete estreme non fanno bene al tuo corpo e lo stress e l'affaticamento causati ridurranno la tua produzione di latte.
Inoltre, se fai molte diete, potresti non mangiare abbastanza cibi nutrienti e il tuo bambino potrebbe perdere le vitamine, i nutrienti e i grassi di cui ha bisogno dal tuo latte materno.